Vela: 52 Super Series A Ibiza, Azzurra nel gruppo di testa

Print

2 luglio 2013 – Classifica cortissima alla Royal Cup di Ibiza, secondo evento mediterraneo della 52 Super Series. Le prime cinque barche sono nello spazio di due punti, Azzurra con un quinto e un secondo si pone in questo gruppo di testa.

Vento leggero, tra i 7 e i 10 nodi da est per le prime due prove della Royal Cup, che da quest’anno si svolgerà nelle acque di Ibiza anziché a Palma di Maiorca come è stato in passato. Le condizioni di aria così leggera non sono ideali per la barca dello Yacht Club Costa Smeralda, ottimizzata per un range di vento leggermente superiore, statisticamente il più diffuso nelle zone di brezza termica dove si svolgono le regate della 52 Super Series.

Nella prima prova, a un’ottima partenza in barca comitato, sopravento alla flotta e con precisione cronometrica allo start, ha fatto seguito la difficoltà a mantenere la stessa velocità delle altre barche e rimanere in fase con il vento, molto oscillante oltre che debole. Con grande forza di volontà, Azzurra ha continuato a lottare recuperando qualche posizione, ma senza riuscire a far meglio del quinto posto. Vittoria parziale per Quantum, seguito da Gladiator, Ran e Interlodge. Dietro ad Azzurra si piazzano Provezza, Paprec e Rio.

Foto di Max Ranchi

Nella seconda prova il vento sale a 10 nodi, Azzurra parte sul lato sinistro assieme a Gladiator e Ran, poi si smarca dai loro rifiuti e si porta in centro al campo di regata dove ingaggia un bel duello con Quantum. Nelle arie leggere Interlodge si porta al comando mentre barche ormai non più giovani, quali Gladiator e Paprec, rimangono molto performanti e danno filo da torcere. Azzurra mantiene la sua seconda posizione insidiata da Ran, segue a distanza Gladiator mentre Quantum scivola al quinto posto. Chiudono nell’ordine Paprec, Rio e Provezza. Tutta la flotta è comunque radunata in una manciata di secondi, a dimostrazione dell’alto livello di tutti i concorrenti, anche quelli giunti da poco nella 52 Super Series.

Il vento oscillante ha impedito che si disputasse una terza prova, che si cercherà di svolgere domani, anticipando la partenza alle ore 12 anziché le 13, come da programma originario. L’appuntamento per seguire le regate dal monitor del computer è dunque anticipato di un’ora. Sui siti www.azzurra.it e www.52superseries.com è disponibile il Virtual Eye con commento in inglese, mentre sulla pagina Facebook e sull’account Twitter di Azzurra verranno postati gli aggiornamenti direttamente dal campo di regata.

Dichiarazioni del giorno

Guillermo Parada, skipper: “E’ stata una giornata impegnativa, con salti di vento continui, ogni venti secondi, abbiamo dovuto essere pazienti e saper cogliere il momento più opportuno per manovrare. Nella prima prova abbiamo avuto troppa fretta di far la differenza e abbiamo sbagliato approccio. Nella seconda siamo stati più tranquilli e riflessivi ed è stata la scelta giusta. In queste condizioni le prestazioni delle barche sono molto simili, ma paradossalmente quelle più nuove soffrono maggiormente, quindi sono certo che non potevamo essere noi i più veloci della flotta. Con questi presupposti la giornata è stata positiva, abbiamo tempo per recuperare, dobbiamo solo restare con la mente aperta e cercar di andare sempre alla massimo delle nostre potenzialità”.

Print

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Translator
Italiano flagInglese flagFrancese flagTedesco flagSpagnolo flag                                          
Collabora
Cosedimare è un portale culturale senza fini di lucro. Se vuoi contribuire con un articolo, un reportage fotografico, un comunicato stampa, ecc. scrivi a: info@cosedimare.com
La Colombaia Trapani

San Vito Lo Capo

Castelluzzo: mare e campagna